Basilica della Madonna di San Luca

&

Un avvenimento inaspettato inserì nel 1433 la Madonna di S. Luca nella storia della città e «da quella data non ne fu mai più separata. Tutte le vicende liete o tristi ebbero un’eco nel santuario, facendo l’immagine venerata partecipe della gioia e delle sventure di Bologna». Secondo le cronache dell’epoca, continue piogge, cadute nei mesi di aprile, maggio e giugno, minacciarono di compromettere il raccolto dei campi, con la prospettiva di una lunga carestia, già in parte in atto per le guerre recenti subite. Graziole Accarisi suggerì agli Anziani di trasferire in città la immagine della Madonna dal Monte della Guardia e di portarla in pubblica processione. La proposta fu approvata dal vescovo beato Nicola Albergati e dal Consiglio degli Anziani, e il 4 luglio i confratelli della compagnia di S. Maria della Morte levarono la sacra effigie dalla chiesa, e sotto il diluviare la portarono in città, fermandola per la notte nella Chiesa di S. Maria di Val di Pietra (attuale chiesa di S. Giuseppe dei Cappuccini). La mattina dopo, domenica, tutta la città per bando degli Anziani si diresse a porta Saragozza per incontrare l’icona. Quando essa giunse alla porta cessò la pioggia e il sole uscì splendido tra le nubi, in un cielo tersissimo, con immenso giubilo dei cittadini. A segno di gratitudine per il grande favore, gli Anziani decretarono che ogni anno, nella prima domenica di luglio, l’immagine fosse trasferita in città, affidandone l’incarico ai confratelli di S. Maria della Morte. Tale consuetudine è rimasta fino al presente, con la variante che nel 1476 fu anticipato il tempo della discesa al sabato avanti l’Ascensione.(http://www.sanlucabo.org/storia2.html )

contatti

Scrivi Un Messaggio

Per Maggiori Informazioni Scrivi Un Messaggio Qui

contattaci

&

Per Maggiori Informazioni Inviate Un’E-mail o Chiamateci!

Str. Valletta, 33
44048 Traghetto FE
Italia

Seguici